La casa di Nuto

Tipo struttura: 
Luoghi pavesiani

Chi fa da mediatore tra il mondo del letterato, formatosi in città, e la realtà delle Langhe, è Nuto (al secolo Pinolo Scaglione), che conduce lo scrittore tra i sentieri, per le vigne, sulle creste dei colli e gli racconta le storie dei vivi e dei morti della valle chiusa dalle colline dove non gli anni ma soltanto le stagioni contano e il tempo non passa. Dai racconti orali del Nuto Pavese attinge a piene mani, reinventa e trasfigura. La casa-laboratorio di Nuto si trova poco prima della Mora e, per la sua posizione affacciata sulla strada per Canelli, era un po’ una finestra aperta sul mondo. Oggi la Casa di Nuto è diventata un museo interattivo, attraverso il quale si possono provare le emozioni di un antico mestiere, quello del falegname, di una passione, quella per la musica, e di un’amicizia, quella tra Cesare Pavese e Pinolo Scalgione, Nuto appunto.

Compila i campi sottostanti.

IT
Nel campo qui sopra è indicata la latitudine e la longitudine dell'infopoint nel quale ti trovi. Puoi modificarlo ed inserire un indirizzo a tua scelta.
E.g., 18/10/2017
E.g., 22:35